Dopo 2 terribili anni di pandemia e di quarantene, finalmente Montorio ha ripreso a festeggiare i suoi santi .

Il 30 luglio si è svolta la festa della Madonna del Carmine grazie all’impegno e al lavoro di Mario Molino e Carmela De Lillo, comitato festa.

Foto Iamonico Costanzo

E’ stata una bellissima giornata di festa con la processione del mattino a portare la Madonna del Carmelo per le strade del paese, e la processione del tardo pomeriggio a riportare la Madonna nella sua dimora abituale, la Chiesa del Carmine.

I festeggiamenti hanno avuto inizio già la sera del 29 con la consueta fiaccolata per accompagnare la statua della Madonna dalla Chiesa del Carmine alla Chiesa dell’Assunta.

E’ una cerimonia questa molto suggestiva, perchè fatta di sera (alle 21) con le fiaccole (delle lampade a batteria) che illuminano le preghiere ed i canti durante la processione.

I mazzettini di grano invece accompagnano la Madonna durante la processione solenne della mattina dopo la messa.

Ad allietare la festa il complesso bandistico Braciliano, che ha eseguito vari pezzi e marce non solo dal palco la sera del 30, ma anche durante il giorno per le vie del paese e nella piazza IV novembre , davanti al Monumento dei Caduti.

I fuochi di artificio hanno reso onore alla Madonna del Carmine alla fine della processione, ed hanno allietato tutti i Montoriesi con uno spettacolo bello e colorato alla sera.

Si ringrazia Iamonico Costanzo per le foto dell’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.