“80enne esce di casa con la propria auto senza far ritorno. Ricerche tra Ururi e Montorio nei Frentani”

Da stanotte i vigili del fuoco sono impegnati nelle ricerche di un uomo di Matrice scomparso nella zona di Montorio nei Frentani. Squadre del Comando di Campobasso e Santa Croce di Magliano sono al lavoro da ore e le ricerche sono estese anche nel comune di Ururi.

Dalle prime verifiche, avviate dalla Polizia di Stato, e grazie alla triangolazione della cella telefonica agganciata dal cellulare in possesso del disperso, l’area individuata pare essere appunto nel comprensorio tra i comuni di Ururi e Montorio dei Frentani.


Si sta cercando un uomo, di 78 anni, nativo di Matrice di cui dalla tarda serata di ieri 9 febbraio non si hanno più tracce. Quel che è noto è che l’uomo si è allontanato dalla sua abitazione con la propria auto e poi, probabilmente, avrebbe perso l’orientamento.
Attesi rinforzi anche da Bari e L’Aquila e sul posto è giunto in mattinata un elicottero del XI reparto volo della Polizia di Pescara per la ricognizione aerea sul luogo dove l’ultima volta è stata agganciata la cellula telefonica. Alle operazioni partecipano anche gli uomini del soccorso alpino e speleologico.

Le ricerche sono partite nella notte e vedono coinvolte anche unità cinofile, in azione dalle prime luci dell’alba. Sul posto c’è una Unità di Comando Locale dei Vigili del Fuoco per la gestione e il coordinamento di tutte le forze in campo. Oltre all’elicottero è previsto l’impiego di ulteriori unità SAPR (Sistema Aeromobili a Pilotaggio Remoto) per facilitare l’individuazione dell’uomo

Ritrovato nelle campagne di Montorio l’uomo di Matrice scomparso. Sta bene

L’auto era rimasta impantanata nel fango e l’uomo si è allontanato a piedi, perdendo poi l’orientamento. In azione Vigili del Fuoco, Soccorso Alpino, Polizia e Carabinieri. L’anziano è stato affidato alle cure del personale medico del 118 ma le sue condizioni di salute sono buone.

L’uomo, classe 1944, era rimasto impantanato nel fango con la sua macchina. I soccorritori – allertati da un agricoltore della zona che ha intercettato l’uomo – lo hanno trovato in buone condizioni di salute, cosciente, e lo hanno affidato, per gli accertamenti del caso, al personale medico.

Oltre alle squadre dei Vigili del Fuoco (dei comandi di Campobasso e Santa Croce) sul campo anche due elicotteri (uno dei Vigili del Fuoco e uno della Polizia di Stato), i Carabinieri di Larino e numerosi volontari tra qui quelli del Cnsas, il Soccorso Alpino e Speleologico. Il Cnsas infatti era stato allertato la notte scorsa dalla Prefettura di Campobasso.

Alle 9.30 di stamane l’aereo dell’11° reparto volo della Polizia di Stato di Pescara, nel frattempo giunto sul posto, ha preso a bordo due tecnici del Cnsas per una ricognizione aerea del territorio. Durante il sorvolo il personale a bordo ha avvistato l’auto della persona scomparsa in un sentiero fangoso lontano dal centro abitato. Presumibilmente, non potendo più proseguire con l’auto perché bloccata dal fango, l’uomo si è incamminato a piedi perdendo l’orientamento. Le ricerche si sono quindi concentrate nel territorio circostante l’auto. Poi la svolta: verso le 13 un agricoltore del posto ha avvistato l’uomo in difficoltà allertando i soccorritori.

Nonostante la notta passata all’addiaccio le condizioni di salute del malcapitato non sembrano destare preoccupazioni: in ogni caso l’uomo è stato affidato alle cure dei sanitari del 118 della postazione territoriale di Santa Croce di Magliano.

(Articolo e foto tratte da www.primonumero.it)

(10 Febbraio 2022)

Subscribe to our newsletter!

Di ilponte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.