Si staglia all’orizzonte il mio paese,
con le sue case basse e scoscese,
sulle pendici del Colle dei Frentani,
sembra un presepe, di luci illuminato.

Il mio paese è una musica arcana,
che risveglia in me ricordi ormai lontani.
Mille colori ravvivono in me il bel tempo che fù,
che ormai non torna più.

Ho! tiepido vento corri sù quel “COLLE”
raccontagli di me, posa sù quell’amato suolo
tutti i miei pensieri, tutti i miei segreti,
i miei giorni passati lassù,
trà gli antichi e verdi prati,
della mia lontana infanzia.

La dolcezza e la bellezza, di quelle soavi
memorie; mi ritornano spesso nella mente,
con piacere in’effabile,
quando il tepore mattutino
risplendeva di mille colori.

Ed io estasiata mi rivedo lassù,
ripensando al bel tempo che, fù.
Filomena Di Michele Paventi..
3/5/2008 – Montréal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.