Il Consiglio comunale di Montorio nei Frentani nella seduta del 6 febbraio scorso ha conferito la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto, termine coniato da Gabriele d’Annunzio, nel centesimo anniversario della tumulazione all’Altare della Patria.Da alcuni stralci della deliberazione n. 4 del Consiglio comunale, votata all’unanimità dei presenti, si evince che “il 4 agosto 1921, all’unanimità e senza dibattito, il Parlamento approvò la Legge sulla ‘Sepoltura della Salma di un Soldato Ignoto’ …undici bare furono raccolte nella Basilica di Aquileia, dove il 28 ottobre Maria Bergamas, Madre di Antonio, caduto e disperso, scelse per tutte le Italiane il simbolo di un intero Popolo. …Promulgando la legge 11 agosto 1921, n. 1075, il Parlamento volle dunque esprimere lo spirito valoriale dell’iniziativa ‘per la sepoltura in Roma, sull’Altare della Patria, della Salma di un soldato ignoto caduto in guerra’, a sublimazione del sacrificio e del valore dei Combattenti e degli oltre 650.000 Caduti del primo conflitto mondiale; …Tali provvedimenti di legge consentirono a tutti gli italiani di identificare affettivamente in quel militare sconosciuto allora un familiare caduto in combattimento o disperso in guerra e successivamente tutti i Caduti per la Patria; … ed è auspicabile che a quel valoroso Soldato, inizialmente voluto come ‘di nessuno’ e poi subito percepito come ‘di tutti’, possa oggi essere orgogliosamente attribuita la ‘filiale’ appartenenza ad ogni Comune d’Italia; …”.A tal proposito si coglie l’occasione per pubblicare, in allegato, l’abbondante elenco dei 74 Caduti per la Patria della nostra comunità.

Subscribe to our newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies.